I ragazzi del Salvemini

Un libro-dvd inchiesta di Giuliano Bugani ed Emilio Guizzetti Ingiustizia è fatta!

Il 6 dicembre 1990, alle ore 10:30 ca., un velivolo militare Aermacchi si abbatte sugli edifici scolastici della Succursale di via del Fanciullo dell’Istituto Salvemini di Casalecchio di Reno alle porte di Bologna. Un’orribile strage. Muoiono undici studentesse, uno studente, e si contano più di ottanta feriti. La notizia rimbalza quasi immediatamente sui media nazionali, lasciando atterrita e sgomenta un’opinione pubblica che subito si chiede come e perché tutto ciò sia potuto accadere. In seguito i notiziari rivelano che il pilota dell’Aermacchi, Bruno Viviani, si era lanciato dall’aereo lasciando che il velivolo, senza controllo, precipitasse sulle aule della II A del Salvemini. Per cui appare subito chiaro che le responsabilità della carneficina sono oggettivamente addebitabili sia al pilota che ai suoi due superiori di grado che ne seguivano il volo dalla torre di controllo di Verona Villafranca. Una verità accertata e conclamata dalla sentenza di primo grado del relativo processo, che condanna il pilota e i controllori di volo a 2 anni e sei mesi di detenzione. Giustizia è fatta, E’ il coro unanime che si leva da ogni angolo d’Italia. E anche se ci si rende conto che lo strazio delle famiglie delle vittime non potrà mai essere lenito né da questa né da altre sentenze più severe, negli italiani affiora un rinnovato senso di fiducia verso la Giustizia. Ma, in realtà, la tragedia è ben lungi dal ritrarre i suoi dolorosi artigli. Perché dopo il processo di secondo grado e, infine, in Cassazione, la sentenza di primo grado viene completamente ribaltata, in quanto il 20 giugno del 1998 la motivazione della sentenza definitiva recita che: E’ il fatto non costituisce reato. Ed è da qui, da questa sentenza che offende profondamente la coscienza non solo dei famigliari delle vittime ma anche della collettività nazionale, che il libro-dvdI ragazzi del Salvemini” di Giuliano Bugani ed Emilio Guizzetti inizia la sua approfondita inchiesta. Un’inchiesta che tende a far luce, tramite una nutrita serie di testimonianze, anche inedite, non solo sugli antefatti relativi alla strage, ma anche sui primi soccorsi operati dai Vigili del fuoco (il cui tempestivo intervento salvò numerosi ragazzi da morte per asfissia), nonché sul muro di gomma che iniziò ad ergersi ancor prima dei vari stadi processuali, contro la pretesa del Salvemini di essere appoggiato dalle varie Istituzioni dello Stato, che invece gli remarono contro. Una vicenda dai lati ancora oscuri, sulla quale perciò è bene saperne di più proprio tramite il libro-dvd pubblicato da Bacchilega editore, il cui ricavato sarà interamente devoluto all‘Associazione Vittime del Salvemini di cui è Presidente il signor Roberto Alutto.

Alle dodici vittime della strage del Salvemini: Deborah Alutto, Laura Armaroli, Sara Baroncini, Laura Corazza, Tiziana De Leo, Antonella Ferrari, Alessandra Gennari, Dario Lucchini, Elisabetta Patrizi, Elena Righetti, Carmen Schirinzi e Alessandra Venturi èp dedicato sia il libro-dvd che la Casa delle solidarietà, sorta nelle aule della classe II A dell’Istituto Salvemini per volere dell’Associazione Vittime del Salvemini e delle Istituzioni, con l’obiettivo di farne un luogo di memoria, ma anche per destinarlo alla protezione civile e alle iniziative di varie associazioni di volontariato.

I ragazzi del Salvemini

Libro-dvd di Giuliano Bugani ed Emilio Guizzetti

BACCHILEGA EDITORE

Euro 15,00

Patrocini e contributi

Contributo di: Emilia Romagna Film Commission

Patrocinio e contributo di: Comune di Casalecchio di Reno Provincia di Bologna

Patrocinio di: Regione Emilia Romagna

Crediti del dvd (non vendibile singolarmente)

Regia: Giuliano Bugani ed Emilio Guizzetti Aiuto regia: Rossella Caterina Lippi Musiche: Gruppo Altera-Gianfranco Degli Esposti, Federico Bologna Fotografie: Massimiliano Valentini Narratore: Francesco Lanza Attrice: Federica Tabori Grafica: Paola Bosi