“AMABILI RESTI” di Peter Jackson

0
20
fb-share-icon20

Il limbo tradotto in immagini

La quattordicenne Susie Salmon (Saoirse Ronan) viene brutalmente ammazzata da un inquietante maniaco (Stanley Tucci) nel dicembre del 1973. Ma già un momento dopo l’assassinio, la ragazza, avvinta in una sorta di limbo ultraterreno, ci parla di sè, narrandoci sia gli antefatti inerenti all’omicidio che l’ingresso nell’extramondo di cui ora fa parte. E questo dà modo al regista Peter Jackson di convogliare in AMABILI RESTI tutta la sua proverbiale maestria in fatto di rappresentazioni legate al genere fantasy (vedi la trilogia de Il Signore degli Anelli), che, però, in questo caso, vengono opportunamente miscelate alle atmosfere da thriller che si dipanano in tutto il corso del film. Film che, volutamente, non traduce tutta la crudezza presente nell’omonimo romanzo di Alice Sebold da cui è tratta la pellicola. Perché, Jackson, ha esplicitamente dichiarato che non gli interessava tingere di sangue una vicenda già drammatica di per sè, preferendo privilegiare la fase “onirica” del percorso di Susie.

Il che ci regala scene di grande poesia ed efficacia artistica, in cui il gusto estetico del regista raggiunge vertici davvero insuperabili. A cui la soavissima e talentuosa Saoirse Ronan e l’ottimo Stanley Tucci (in una straordinaria interpretazione che meriterebbe un Oscar) aggiungono tutto il peso della loro professionalità, realizzando dei ritratti assolutamente veridici.

AMABILI RESTI in libreria

Il bellissimo, toccante e avvincente romanzo AMABILI RESTI di Alice Sebold, da cui è tratto il film di Peter Jackson, pubblicato dalle edizioni e/o, è acquistabile nelle librerie di tutta Italia.

0
20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *