La colpa è delle scarpe a buon mercato che ha dovuto indossare per dieci anni sul set

Sarah Jessica Parker, la Carrie Bradshaw di “Sex and the City”, dice addio ai tacchi. Il motivo? I suoi piedi, come ha confessato l’attrice al magazine “Net-a-Porter”, non le consentono più di indossare i dodici centimetri di Manolo Blahnik o Jimmy Choo, marchio di fabbrica della protagonista del popolare telefilm che ha interpretato dal 1998 al 2004, con un trasposizione cinematografica nel 2008 andata non molto bene.

Afferma l’attrice: “Per una decina di anni ho letteralmente corso sui tacchi, li ho indossati sul set per 18 ore al giorno senza mai toglierli e quando sono andata dal dottore perché mi sono slogata la caviglia ha detto che si era formato un osso dove non doveva esserci”.

Classe 1965, donna ed attrice, dovranno fare a meno del seducente stiletto. Il problema si è manifestato sul set di “Ma come fa a far tutto”, film per il cinema del 2011, diretto da Douglas McGrath: “Il mio personaggio non poteva permettersi calzature di lusso quindi ho usato scarpe ‘da supermarket’. La suola di queste scarpe non è in pelle, ma in plastica e così sono scivolata un paio di volte procurandomi una distorsione alla caviglia”.

La famigerata pellicola non deve averle portato molta fortuna, oltre a farle vincere il Razzie Awards 2011come peggior attrice protagonista, la diagnosi del medico ha dato il colpo finale: sul piede si è formato un osso a causa del tempo trascorso sui tacchi.

Addio tacchi, e per una star hollywoodiana alta solo 160 cm non è solo una rinuncia, ma una catastrofe!!!

Please follow and like us:

Author Since: Aug 02, 2018

Scrivo cose...

Related Post