Come appendere i quadri: ecco il tutorial!

0

Vuoi appendere i quadri come un professionista? Ecco tanti consigli per realizzare una parete artistica impeccabile!

Le pareti bianche possono intimidire ma con i nostri consigli potrai affrontarle e creare bellissime composizioni décor!
Scopri come “riempire” la parete sopra il divano, quella sulle scale, come creare una composizione equilibrata sopra un mobile o come incorniciare la testiera del letto.

NEL SOGGIORNO

La disposizione dei quadri può svilupparsi verticalmente o orizzontalmente. Solitamente l’allineamento orizzontale lo si adotta laddove la parete sottostante è occupata da mobili o divani, al contrario l’allineamento verticale solitamente lo si adotta per incorniciare una intera parete, in formazione speculare o asimmetrica.

La composizione dei quadri è fondamentale per formare una forma geometrica immaginaria che colga l’attenzione dell’occhio umano.

In ogni caso per rendere il tutto meno complicato potete seguire la regola della c.d. linea mediana, una linea orizzontale immaginaria tracciata a 5/8 della parete (per esempio se la parete è alta 2,80 m, la mediana sarà 1,75 m).

SUL LETTO

  • Evitate l’effetto caos, a meno che sia chiaramente voluto. Serve armonia di colori con le pareti e l’arredo e coerenza di forme considerando lo stile dei mobili e delle cornici. Occorre seguire un posizionamento logico che consideri le dimensioni dei quadri: se per esempio avete un quadro più grande rispetto agli altri, tenetelo come riferimento per la disposizione di quelli più piccoli, considerando le proporzioni tra tela e muro.

SULLE SCALE

Sulle scale puoi scegliere di appendere foto o quadri seguendo idealmente i gradini e dando un effetto volutamente “digradante”.

Oppure immaginare una linea parallela al soffitto e disporre le cornici come se “scendessero” dal soffitto in modo ordinato.

Fai delle prove per non sbagliare: prima di bucherellare le tue pareti, ritaglia tutte le sagome dei tuoi quadri su cartoncino e attaccale al muro usando un nastro adesivo riposizionabile.

SE NON VUOI FARE BUCHI NEL MURO

In questo caso un’ottima soluzione è il nastro adesivo rimovibile, che ti consente di creare la tua collezione di idee dove preferisci. Attacca per prime le immagini più grandi e poi posiziona le più piccole negli spazi rimanenti o con piccole sovrapposizioni.

APPENDI TUTTO QUELLO CHE VUOI, DOVE VUOI con una bacheca realizzata su un pezzo di compensato o, perché no, su una vecchia porta. Ti consentirà di trapanare, verniciare, piantare chiodi e divertirti come ti pare. Puoi anche fissarvi una lampada o delle piccole mensole. E, soprattutto, puoi spostarla dove vuoi.

UNA GRIGLIA RICICLATA

DIMOSTRA LE TUE ABILITÀ NEL FAI-DA-TE colorando con la vernice spray una griglia che diventerà la tua bacheca personalizzata. Puoi appenderci quello che ti piace e che vuoi mettere in mostra usando ciò che già hai in casa, come mollette e ganci. E le tue fonti di ispirazione saranno finalmente sotto gli occhi.

Cornici in primo piano Anche le cornici possono trasformarsi in opere d’arte. Qualche idea? Dai un nuovo volto ad una cornice vecchia con una vernice spray dal colore fluo. Oppure personalizza una semplice cornice con un look inaspettato.

DIAMO SPAZIO ANCHE ALLE FOTO

Ricordi in luce. Le foto dei momenti più belli aiutano a scacciare la nostalgia che a volte prende dopo le vacanze. Basta appenderle a un filo di luci decorative con delle mollette, che permettono di cambiare e aggiungere facilmente nuovi scatti nel corso dell’anno.

Scatti in primo piano. Uno dei segreti per far risaltare le foto è verniciare delle mensole per quadri nello stesso colore della parete. Il tocco finale? Accostare cornici di forme e stili diversi.

Collage di vecchie foto. Per chi ama il vintage, la parete dietro il letto è il palcoscenico ideale per le vecchie foto. Selezionando una serie di immagini dello stesso stile, meglio se in bianco e nero, sembra di fare un tuffo nel passato. 

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *