COMPLEANNO AFGHANO al Teatro del Ponente, venerdì 21 novembre, ore 21‏

COMPLEANNO AFGHANO

VENERDI’ 21 NOVEMBRE, ore 21

AL TEATRO DEL PONENTE

Di Ramat SAFI e Laura SICIGNANO

Regia di Laura SICIGNANO

Con Ramat SAFI

Musiche originali e video, assistenza tecnica Luca SERRA

Luci Tiziano SCALI | Scene Laura BENZI | Costumi Maria Grazia BISIO

Collaborazione alla regia Sara CIANFRIGLIA | Assistente alle scene Francesca MAZZARELLO

Si ringrazia Nicoletta Bernardini, i Ragazzi di Odissea

PREZZI: INTERO € 16 | RIDOTTO € 14 | RIDOTTISSIMO € 9.50

MATINÉE per le scuole € 5

PRENOTAZIONI: 010 694240 // promozione@teatrocargo.it;

AL TEATRO DEL PONENTE: p.zza Odicini, 9 – Genova

COMPLEANNO AFGHANO

Premio Le Acque dell’Etica | Premio Per voce sola

Questa è la storia vera di un ragazzo, Ramat Safi, scappato da solo dall’Afghanistan. Il testo è stato scritto a 4 mani da lui stesso con Laura Sicignano.

Ramat è fuggito improvvisamente dal suo Paese perché una notte degli uomini armati sono entrati in casa sua, hanno ucciso suo padre, ferito lui e la madre. Ramat è stato costretto a salire su un camion e partire senza conoscere la destinazione. Ha attraversato da solo Iran, Turchia e Grecia. E’ sbarcato miracolosamente in Italia minorenne dopo un viaggio a piedi durato più di un anno. In Italia è stato accolto in una comunità per minorenni rifugiati, dove ha incontrato tanti altri ragazzi arrivati da tutto il mondo dopo viaggi simili al suo. Qui ha imparato a leggere e scrivere. Ora Ramat è maggiorenne e deve trovare un lavoro e una casa. Ci riuscirà? Resterà in Italia? O continuerà a fuggire?

Che ne sarà di lui? Senza perdere il sorriso, “Solo Dio lo sa” risponde Ramat.

Lo spettacolo rappresenta la terza tappa della trilogia degli stranieri, dopo ODISSEA DEI RAGAZZI e BIANCO&NERO. Abbiamo iniziato nel 2011 a lavorare con un gruppo di ragazzi, appena arrivati da soli da Paesi lontani, nello spazio e nella mentalità: Pakistan, Afghanistan, Nigeria, Senegal, India. Erano sbarcati in Italia dopo viaggi difficili. I ragazzi erano ospitati a Genova in 2 comunità d’accoglienza per minori non accompagnati e richiedenti asilo. Il primo dialogo non è stato facile. È stato un conflitto tra culture, generi e generazioni. Loro non sapevano cosa fosse il teatro e soprattutto chiedevano a cosa servisse. L’impatto è stato subito delimitare un confine tra “noi” e “loro”: noi europei e loro stranieri, loro maschi e noi femmine (il Cargo è formato per lo più da donne), noi adulti e loro ragazzi. Ragazzi diffidenti e molto arrabbiati con la vita, abituati ad essere imbrogliati, abbandonati, feriti. Questi ragazzi nel teatro hanno avuto un incontro importante e il teatro ha avuto un incontro importante grazie a loro.

Lo spettacolo sarà in scena anche

Teatro della Tosse di Genova

nei giorni 27, 28, 29 novembre, ore 20.30 | 30 novembre, ore 18.30

Per info e prenotazioni al Teatro della Tosse: 010 2470793 | promozione@teatrodellatosse.it

per le scuole dal 24 al 26 novembre, ore 10

Per le prenotazioni: ufficioscuola@teatrodellatosse.it | tel. 010.2487029

La stagione di Teatro Cargo è sostenuta da:

Compagnia di San Paolo – bando Arti Sceniche 2014 (maggiore sostenitore), Ministero per i Beni e le attività culturali; con il patrocinio della Regione Liguria, con il sostegno del Comune di Genova. In collaborazione con il Municipio VII Ponente.

UFFICIO STAMPA TEATRO CARGO: ufficiostampa@teatrocargo.it