benessere, salute,

Cellulite: i rimedi naturali più efficaci e la dieta per combatterla

Combattere la cellulite con rimedi naturali veloci ed efficaci e con la giusta dieta è possibile. Ecco nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere.

Di Raffaella Ponzo

La cellulite è un problema estetico femminile piuttosto temuto e odiato che poco c’entra con il peso o la forma fisica, quanto piuttosto con una cattiva circolazione sanguigna, sedentarietà e ritenzione idrica. Possono soffrirne infatti anche donne magre e minute, e non è un caso che ne siano vittime anche vip e star dalla silhouette perfetta.

Ma come si può intervenire per combattere la cellulite senza metodi invasivi e con l’utilizzo di rimedi naturali efficaci e veloci? Qui di seguito proveremo a spiegarvi come contrastare l’insorgere di inestetismi della pelle in maniera naturale grazie ad abitudini sane, la giusta dieta e gli sport più indicati.

I vantaggi della fitoterapia e delle piante officinali

Le piante per combattere gli inestetismi della cellulite, impiegate in fitoterapia, agiscono sulla protezione dei vasi sanguigni e sul miglioramento dell’elasticità delle loro pareti e hanno importanti proprietà diuretiche e drenanti. Si possono assumere singolarmente o in composti per sfruttare una loro azione sinergica, in tisane, compresse o capsule e tinture madri. Ecco le principali:

  • Le foglie e la corteccia di amamelide (Hamamelis Virginiana) sono utilizzate nei disturbi del sistema circolatorio, dove sia necessaria un’azione astringente.

  • ​Le foglie di centella (Centella asiatica) rinforzano ed elasticizzano le pareti dei vasi sanguigni, favorendo la corretta circolazione periferica.

  • ​Il gambo d’ananas (Ananas sativus) è largamente impiegato per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica perché riduce la vasodilatazione e l’eccessiva permeabilità dei capillari, attenuando le infiammazioni o i dolori localizzati.

  • ​Il meliloto (Melilotus officinalis) è usato nel trattamento dell’insufficienza venosa e linfatica, in presenza di edemi e gonfiori agli arti inferiori, ritenzione idrica, gambe pesanti e cellulite.

  • ​Le foglie di betulla (Betula Pendula) stimolano la diuresi e il sistema linfatico, favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso, e, nello specifico, aiutano l’eliminazione e la scomparsa dei noduli fibroconnettivali, caratteristici di questo inestetismo cutaneo.

  • ​La pilosella (Hieracium pilosella), un potente diuretico, viene utilizzato nel trattamento degli inestetismi della cellulite, gonfiore alle caviglie, edemi degli arti inferiori, ritenzione idrica specie se conseguente a disordini alimentari o trattamenti farmacologici.

I benefici dell’aromaterapia e gli oli essenziali

Gli oli essenziali per la cura della cellulite svolgono un’azione drenante sui ristagni linfatici, stimolando la circolazione periferica e lipolitica sul grasso localizzato.

Si utilizzano localmente diluiti in olio di mandorle (10 gocce per 100ml di olio) oppure nella vasca per fare bagni tonificanti ad azione anticellulite. Ecco gli oli essenziali più efficaci per combattere la cellulite:

  • Olio essenziale di betulla: previene problemi venosi e disturbi circolatori, in caso di gambe pesanti, gonfiori, edemi e ristagni linfatici.

  • Olio essenziale di limone: è un tonificante del sistema circolatorio; stimola la circolazione linfatica e venosa, rafforza i vasi sanguigni e fluidifica il sangue. Ottimo contro i disturbi dovuti a cattiva circolazione, come gambe pesanti, edemi, cellulite,vene varicose e fragilità capillare e geloni.

  • Olio essenziale di rosmarino: viene impiegato come ingrediente nei prodotti cosmetici e nei fanghi contro la cellulite o l’adiposità localizzata, in virtù dell’azione lipolitica, stimolante della circolazione periferica e drenante sul sistema linfatico.

CON I FONDI DI CAFFE’

Un rimedio naturale contro la pelle a buccia d’arancia? Una crema fai da te anticellulite con i fondi di caffè. La ricetta per farla è semplicissima: vi basterà prendere della crema idratante (oppure dell’olio extravergine di oliva) e degli avanzi di caffè che stavate per buttare nell’umido e il gioco è fatto. Come prima cosa, fatevi un caffè nella moka e poi non buttate via la polvere marrone. Aggiungetela, invece, a una crema idratante per il corpo. Con la mano prendete una piccola quantità di questa crema anticellulite fatta in casa e sfregatela nelle zone dove è più consistente la vostra buccia d’arancia. Ripetete l’operazione almeno due o tre volte la settimana per 10 minuti ogni volta. Finito il massaggio, sciacquate la parte trattata con un po’ di acqua tiepida e tamponate con un asciugamano. Grazie alle proprietà benefiche del caffè e, soprattutto, all’azione massaggiante delle mani, sarete in grado di riattivare la circolazione ed eliminare quegli antiestetici buchetti che ogni giorno vedete sulle vostre gambe.

L’alimentazione più indicata per combattere gli inestetismi

Affinché si elimini o contrasti il problema della cellulite, è necessario scegliere la giusta dieta, ricca di alimenti disintossicanti e cibi che velocizzino il metabolismo, come lo zenzero e il limone, in modo da aiutare a drenare ed evitare gonfiore e pesantezza, tra i principali responsabili dell’insorgere della cellulite. Sono dunque da ridurre carboidrati raffinati, dolci e alcol. Vanno limitati anche alimenti come latticini, farina bianca, grassi saturi derivanti da carne, burro e insaccati, che accentuano la pesantezza alle gambe. Sono invece da preferire pesce, legumi, oli vegetali spremuti a freddo come l’olio extravergine d’oliva e quello di lino, frutta e verdura di stagione. Importantissime anche le fibre, che migliorano la funzione intestinale soprattutto in caso di stipsi, evitando così una congestione intestinale che faccia pressione sugli arti inferiori. È anche utile un sostegno al fegato con verdure dal gusto amaro – cicoria, cime di rapa, radicchio, indivia belga – e alimenti come carciofi e ortica. È consigliabile aumentare il consumo dei frutti di bosco per migliorare la circolazione e degli agrumi.

Please follow and like us:

Author Since: Aug 02, 2018

Scrivo cose...

Related Post