Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Antonio Capuano - “Lo schermo e le Emozioni”Antonio Capuano - “Lo schermo e le Emozioni”Antonio Capuano - “Lo schermo e le Emozioni”

Antonio Capuano - “Lo schermo e le Emozioni”

Doppio appuntamento con Arci Movie Napoli:Lunedì 8 maggio alle 10.00 al cinema Pierrot il regista Antonio Capuano chiude la rassegna “Lo schermo e le Emozioni”.  A seguire alle 20.00 sempre al Pierrot si terrà la proiezione del film UNA STORIA SEMPLICE; Il film su Anna Rita Sidoti arriva al cinema a Napoli forte di 58 proiezioni in tutta Italia, oltre 4000 spettatori in meno di un mese e già vincitore all’ Overtime festival di Macerata e supportato da FIDAL.

Il regista Antonio Capuano lunedì 8 maggio alle 10.00 al cinema Pierrot presenta il film “Una giornata particolare” che chiude la rassegna “Lo schermo e le emozioni 2016/17”. Un nutrito pubblico composto da circa 450 studenti dell’Iti Medi di San Giorgio a Cremano e dell’Itis Marie Curie di Ponticelli animerà la proiezione realizzata in collaborazione con la rete degli spettatori

L’Arci Movie Napoli ha sempre dedicato grande attenzione al mondo della scuola ed ha sviluppato nel tempo un settore specifico della propria attività culturale e sociale su un vasto territorio, che va dalla periferia orientale di Napoli alla provincia vesuviana, riguardante la didattica scolastica e la formazione delle nuove generazioni. L’Arci Movie presenta un progetto di lavoro complesso ed articolato con le scuole, con gli insegnanti e soprattutto con gli studenti, in cui il cinema deve svolgere un ruolo educativo e didattico fondamentale alla formazione umana e culturale di nuove generazioni, spesso abbandonate dalle istituzioni e dal territorio e tuttavia bisognose di conoscenze, cultura e cinema.  

Architrave del rapporto con le scuole è da sempre la rassegna Lo Schermo e le Emozioni, un progetto di didattica cinematografica per gli studenti di ogni ordine scolastico che quest’anno è giunto alla sua XXIV edizione e, in collaborazione col regista Roberto Faenza, istituisce un concorso omonimo per le scuole e gli studenti, invitati a scrivere una storia per il cinema. Dopo il grande successo della passata stagione, che ha confermato la presenza al cinema Pierrot di Ponticelli di circa 40 scuole, 500 insegnanti, di oltre 6.000 studenti e 25.000 presenze, la rassegna di quest’anno ha proposto i migliori film dell’ultima stagione.

Da quest’anno l’offerta didattica che l’associazione propone alle scuole di Napoli e provincia si è allargata e arricchita, grazie ai laboratori del Tempo Pieno, una struttura didattica che già da alcuni anni lavora con docenti e studenti, nata per sostenere gli istituti scolastici nel prolungamento dell’orario scolastico attraverso una didattica laboratoriale e creativa.

Infine, va segnalata l’importanza strategica di un luogo quale la Mediateca “Il Monello” che, con i suoi 7.300 titoli disponibili al prestito per la cittadinanza e con gli incontri con scrittori e registi, resta un fondamentale punto di riferimento culturale nella periferia orientale di Napoli.

“Una storia semplice” di Goffredo d’Onofrio e Giuseppe Garau, prodotto da puntozero e Raining Film, ripercorre la vita di Anna Rita Sidoti ed è nelle sale italiane con Movieday con il supporto di FIDAL. Dopo il grande successo di pubblico a Patti, Messina, Catania, Palermo, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze e Roma, Verona, Aosta il film arriva a Napoli, lunedì 8 maggio 2017, ore 20.00 al cinema Pierrot (Via Angelo Camillo de Meis, 58) “

«Siamo orgogliosi e felici di vedere che la figura dello scricciolo d’oro abbia ancora questo seguito, quasi ci fosse un bisogno collettivo di ricordare questa donna forte, coraggiosa, determinata. Come se il pubblico abbia voglia marciare insieme a Una Storia Semplice», hanno detto Goffredo d’Onofrio e Giuseppe Garau, rispettivamente autore e regista del documentario. «Napoli ha accolto immediatamente il documentario, quasi adottandolo. È davvero emozionante vedere tutto questo affetto attorno alla figura di Anna Rita Sidoti».

Una storia semplice è la storia di Anna Rita, marciatrice italiana, campionessa Mondiale e Europea. Uno “scricciolo d’oro” come l’ha definita Candido Cannavò, direttore storico della Gazzetta dello Sport. Una donna dalla generosità e dalla tenacia incredibile, come la definisce chi l’ha conosciuta. Un’amica e una mamma sorridente, generosa, altruista, determinata. In tutte le situazioni della vita: durante le gare, negli allenamenti, nei ritiri di oltre 200 giorni l’anno. Nella maternità. nell’amore per la propria terra. Nella malattia. Un viaggio, una vera e propria marcia all’interno della sua vita con testimonianze di amici, familiari, ex compagne e allenatori. La strada di Anna Rita raccontata passo dopo passo. In tutte le sfaccettature di una donna che ha lasciato un segno in coloro che l’hanno incontrata. Tra trofei, sorrisi, soddisfazioni professionali e personali. In Sicilia, in Italia e nel mondo.

Un racconto corale di oltre 50 minuti costruito attraverso un massiccio impiego di materiale inedito e che si intreccia con le testimonianze di amici, parenti, allenatori, avversari, compagne di allenamento.

Tag(s) : #argomenti, #cinema