AILOVIU’, REGIA VITO MOLINARI

0
20
fb-share-icon20

Dal 14 dicembre 2004 al 9 gennaio 2005 serata speciale di capodanno La Contrada Teatro Stabile di Trieste presenta musical di Joe Di Pietro e Jimmy Roberts con Marisa Della Pasqua, Paola Della Pasqua, Roberto Recchia e Luca Sandri Pianoforte Virginia Trentadue – Violino Giovanni Lovisetti Scene e costumi Romeo Liccardo – Preparazione e direzione vocale Liliana Olivieri regia Vito Molinari.

Prendete due sorelle gemelle, Marisa e Paola Della Pasqua, ottime attrici e straordinarie cantanti. Aggiungete un virtuoso come Luca Sandri, vent’anni di grande teatro alle spalle, al fianco di attori del calibro di Gianrico Tedeschi, Tino Carraro e Franco Branciaroli, nonché interprete dei primi (ancora programmatissimi) telefilm dell’allora Fininvest (“I cinque del quinto piano” con Gian Fabio Bosco e “Nonno Felice” con Gino Bramieri). Condite tutto con la verve di Roberto Recchia, un curriculum di tutto rispetto, da Offenbach a Wedekind. Miscelate questi quattro ingredienti con il genio di Vito Molinari, oltre cinquant’anni di regie televisive e teatrali (più di duemila trasmissioni!) dirigendo Dapporto, Taranto, Rascel, Fabrizi, Chiari, Cochi e Renato, Tognazzi e Vianello, Govi, Macario, Bramieri, Paolo Villaggio…bastano? Ecco la ricetta VINCENTE (e il “maiuscolo” è d’obbligo) della commedia musicale “AILOVIU’”, di scena fino al 9 Gennaio al Teatro dè Servi di Roma.

Tratto tratto da una delle commedie più rappresentate nella storia dei musical di Broadway “I love You. You’re perfect. Now change!” di Joe Di Pietro e Jimmy Roberts, “AILOVIU’” è una girandola di situazioni divertenti e appassionate incentrata sul tema dell’amore. In un susseguirsi di momenti azzeccati grazie al brìo registico e alla bravura degli interpreti vediamo rappresentati i 24 sketches che, con ritmo incalzante, travolgono piacevolmente il pubblico. Altro elemento fondamentale per la perfetta riuscita dello spettacolo è la presenza di due preparatissimi musicisti che accompagnano ogni momento del musical: la giovane pianista milanese Virginia Trentadue e il violinista Giovanni Lovisetti, sottolineano e supportano magistralmente lo spettacolo al pari degli interpreti, lanciandosi anche in un divertente “siparietto” ad inizio secondo tempo.

AILOVIU’ è un vero e proprio “Musical da camera”, realizzato senza mezzi monumentali ma con grande gusto, passione e intelligenza. Il risultato? Due ore di puro divertimento!

0
20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *