Genova – INTRANSITO 2019 – Premio di produzione a ASSENZA SPARSA di Pan Domu Teatro

0
20
fb-share-icon20

Assenza Sparsa di Pan Domu Teatro vince la 4a edizione del concorso nazionale dedicato al teatro emergente under 35 organizzato dal comune di Genova con la collaborazione di Teatro Akropolis, La Chascona e Officine Papage. Menzione speciale per Stand still you ever-moving spheres of heaven di Chiara Taviani / Henrique Furtado Vieira e Anche i cori russi mi consolano. Ode ad un padre militante diMariagiulia Colace.

Sabato 14 dicembre al Teatro Akropolis di Genova, la giuria di Intransito 2019, composta da Massimo Betti Merlin (Teatro della Caduta – Torino), Stefania Opisso (Teatro Nazionale – Genova), Marina Petrillo (Teatro della Tosse – Genova), Giovanni Zani (Wonderland Festival – Brescia), Cristian Palmi (Teatri d’Imbarco – Firenze), ha decretato vincitore della 4° edizione del concorso – con l’assegnazione di un premio di produzione di 1500 euro –  “Assenza Sparsa” di Pan Domu Teatro, con l’assegnazione del premio di produzione “per la capacità di trattare un argomento ostico scommettendo in modo innovativo su registri dal grottesco al poetico, senza rinunciare alla profondità del tema, e per la qualità e la consapevolezza dell’interprete.” Scritto e interpretato da Luca Oldani con la collaborazione drammaturgica di Jacopo Bottani, lo spettacolo è il soliloquio pieno di domande di un giovane che aspetta, accanto alla stanza in cui un amico giace in coma profondo, tentando di reagire con ogni espediente al grande dolore dell’assenza.

I giurati – riconoscendo innanzitutto il notevole livello artistico e innovativo dei sei progetti finalisti presentati in rassegna – hanno deciso di assegnare anche due Menzioni Speciali: a “Stand still you ever-moving spheres of heaven” diChiara Taviani e Henrique Furtado Viera, uno spettacolo che fonde gestualità e invenzione linguistica, “per la ricerca all’interno di un linguaggio a cavallo tra il fisico e la parola”, e alla compagnia Alluma che ha presentato “Anche i cori russi mi consolano. Ode ad un padre militante”,scritto e diretto da Mariagiulia Colace, in scena insieme ad Alessandro Cosentini e Mariasilvia Greco, “per la profondità e la maturità della drammaturgia.”

Si chiude così, in un’atmosfera di convivialità e di scambio, una rassegna d’eccellenza che ha avuto al suo centro l’incontro e la condivisione tra artisti, operatori di settore e critici. Organizzato dal Comune di Genova, in collaborazione con importanti realtà teatrali operanti a livello nazionale come Teatro Akropolis, La Chascona e Officine Papage, grazie anche alla sponsorizzazione di Conad, Intransito ha infatti l’obiettivo di valorizzare il lavoro di giovani compagnie e di artisti emergenti della scena nazionale che portano avanti ricerca e innovazione nell’ambito delle arti performative. A tutti i sei finalisti – Taviani/Furtado Viera, Alluma, Archipelagos Teatro, Pan Domu Teatro, Rueda Teatro e Bernabéu/Covello – un premio di 300 euro.

0
20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *