Loredana Bontempi – Personaggi

LOREDANA SI RACCONTA:

Sono una studentessa di Lettere, indirizzo storico – geografico e, per caso, sono divenuta una…sexy star !

Mi diverto a girare l’Italia con i miei spettacoli erotici. Procediamo per ordine.

Ho sempre cercato di spaziare tra interessi diversi. Ho studiato canto, danza, pianoforte e recitazione. Mi piace molto leggere e scrivere (ho frequentato anche un corso di scrittura creativa con Vincenzo Cerami).

Ho sete di conoscenza: dallo studio ho appreso disciplina, amore per l’arte e apertura mentale. Ho iniziato a lavorare come artigiana nel negozio di pianoforti di mio padre. In seguito ho spaziato nel mondo dello spettacolo: attrice (film tv “La donna del treno” di Carlo Lizzani, etc…), cabarettista (spettacolo “Viste da dietro” alla Sala Testaccio), modella, corista (per il cantante Leandro Barsotti), ballerina ed infine…sexy-girl! Ero andata in un simpatico locale a Cava dei Tirreni, il “Porky’s”: mi fu proposto di fare lo strip-tease in sostituzione di una ragazza che non era venuta (in seguito ho scoperto che non era stata proprio chiamata!).

Sulle prime rifiutai, scandalizzata, poi salii sul palco con “una sana dose d’incoscienza e di curiosità”. Arrivata al punto cruciale, ricordo di aver provato una forte emozione: mi resi conto di quanto fosse eccitante sedurre il pubblico, suscitando erotismo con la sensualità delle movenze e degli sguardi! Sentii quanto fosse bello e naturale lasciarsi andare al ritmo della musica e trasmettere la propria carica vitale agli spettatori. Comunicare sensazioni è un brivido inatteso, un andare oltre riscattando la fisicità dei sensi. E’ un’arte la seduzione, un gioco leggero… Così non ho più smesso; anzi, prossimamente mi esibirò anche on-line grazie all’occhio “indiscreto” di una web-cam! Sono stata ospite in diverse trasmissioni tv (“Maurizio Costanzo Show”, ”Fuego”, ”Segreti”, ”Reporter”, etc…). Spesso mi è stato chiesto come sia possibile conciliare questi aspetti, in apparenza contraddittori, della mia personalità. Mi pare logico e sano cercare di mettere a frutto le proprie qualità intellettive, senza rinnegare per questo la corporeità! Vivo bene con me stessa.

L’erotismo mi ha sempre attratto: ho studiato letteratura erotica e mi diletto a scrivere racconti anche di tal genere. Vivere il sesso come proibizione violata dà luogo a morbosità e a negatività. Essendo contraria a questo, cerco di suggerire con il mio strip un ritorno alla naturalità dell’eros.

Il mio è un “esperimento culturale”: un sorriso lieve per combattere ipocrisie e pochezze mentali e per restituire dignità alla fantasia e allo spettacolo erotico, facendolo uscire dal limbo entro cui è confinato, attraverso una più consapevole e matura libertà di pensiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *