PORNO E SOCIALISMO REALE – Segue Dibattito

0

Mercoledì 17 luglio ore 21.30

Rosanna D’Andrea in PORNO E SOCIALISMO REALE – Segue Dibattito

Zalib & i Ragazzi – Via della Penitenza 35, Roma

Porno e Socialismo Reale – Segue dibattito è un one-woman show di e con Rosanna D’Andrea. Un’elegante giovane signora ci avverte subito: a lei i film porno non piacciono. Non le piacciono perché sono fatti male. “Bisognerebbe fare porno più belli, porno ‘affettuosi’.” Spiega, inforcando gli occhiali e impugnando la bacchetta, davanti a un tabellone bianco. “Così ne ho scritto uno io. Tutti lo lodano ma nessuno me lo vuole produrre. E allora lo racconto a voi”. Uno scrigno magico pieno di disegni e parole si spalanca così sul meraviglioso mondo del sesso, declinato in tutte le sue pratiche perché, come dice il Reverendo Cooper, l’unica perversione è usare sempre la stessa posizione per tutta la vita. L’impianto è semplice. L’autrice mostra lo storyboard illustrato – che trasforma lo spettacolo quasi in una graphic novel – e mostra al pubblico le infinite possibilità del sesso democratico: lo fanno tutti, giovani, vecchi, belli, brutti, etero, gay, in 2 o in tanti… c’è anche un alieno. Si consumano intrecci narrativi alla Altmann, dove troviamo personaggi comunissimi e altri fantastici, momenti lisergici e ambientazioni casalinghe, in un contesto molto visionario che ricorda il primissimo Almodovar.

La vicenda è ambientata in Jugoslavia ai tempi di Tito. E in fondo si tratta di una storia edificante, una storia per famiglie. Alla fine dell’avventura, tutti hanno fatto sesso e tutti hanno ritrovato l’intesa con il partner, insieme a un senso nuovo e più fantasioso dell’Eros. Forse si può parlare di ‘Eros Alato‘, con missione finale compiuta.

ROSANNA D’ANDREA proviene da Novara e poi ha girato molto. Nasce artisticamente negli anni ’80, quando è ancora adolescente. Ha tanto tempo e perciò non si fa mancare un diploma alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova.  Si introduce così nel circuito ufficiale dello spettacolo.

Interrompe gli studi di Filosofia.  Negli anni ’90 arrivano la passione per il cyber – punk, il rap e la computer grafica: firma insieme al maestro fumettaro Ugo Delucchi, 2 diari scolastici voluti dalla Pigna e distribuiti dalla Upim, vale pena di ricordare almeno ‘ Il Diarino di Moskino ‘. Con lui e altri fonda la Posse M D B (madrediddiobossa) e per un po’ di anni gira per i Centri Sociali a fare concerti. Dopo la crisi del ’92 diventa stilista di strada e apre il suo banchetto di artigianato vario, pur continuando a fare l’attrice; condensa l’esperienza nel libro “Manuale x bankettari – Come vendere le mutande x fare il Cinema” (2004). Poco dopo si trasferisce a Bologna e fonda con altri colleghi l’associazione culturale Il Volo delle Fenici che organizza eventi pubblici nella città a sostegno dell’artigianato artistico. Si sposta infine a Roma dove partecipa alla fondazione dell’associazione culturale Cineairone, che lavora col circuito dei cinema abbandonati. La lunga collaborazione con le storiche riviste underground Il Male e Frigidaire – come Rozanita Mc Andrew – approfondisce la sua pratica con la scrittura.

INGRESSO: Sottoscrizione libera

INFO: ragazziviagatta@gmail.com

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *