Provini e audizioni di SERGIO FABI

Come entrare nello star system
Gremese Editore
Prefazione a cura di Federico Moccia
DAL 22 GIUGNO IN LIBRERIA – SAV
E THE DATE

Basta sfogliare poche pagine per capire che questo libro è stato scritto da qualcuno che conosce a menadito l’ambiente dello spettacolo e ha molto da dire e da consigliare a beneficio degli aspiranti showmen e showgirls.
Qui niente aria fritta, solo indicazioni di prima mano su come funziona il mondo dello spettacolo e cosa bisogna fare per entrarci e per rimanerci.
Certo, provini e audizioni sono un momento fondamentale, e infatti sono spiegati in tutti i dettagli: dove si svolgono, come ci si veste, i materiali di supporto da portare con sé, l’atteggiamento più giusto da tenere, etc., etc.
Ma è importantissimo anche ciò che viene prima (ad esempio, prepararsi in una buona scuola, affidarsi a un agente che sappia il fatto suo, rivolgersi ai casting director giusti, approntare un curriculum efficace) e dopo (ad esempio, il contratto da firmare, le scelte da intraprendere una volta che la carriera stia prendendo piede o dopo un provino andato male).
Al prima, al durante e al dopo-provino, l’Autore dedica questo straordinario manuale: vero concentrato di una pluriennale esperienza nel rutilante – ma difficilissimo – mondo dello show-biz.

Federico Moccia che ne ha curato la prefazione avverte:

Ora però c’è un problema. Sergio Fabi ha deciso di parlare. Anzi peggio, di scrivere….Eccolo qui: un libro pieno di aneddoti e di regole, da come è intelligente farsi notare ma non troppo al perché bisogna avere un agente e poi ancora: vip, book, curriculum e showreel, che non è una filstroccainglese… E soprattutto: tutto quello che doveste sapere sul… “set” . Insomma siamo davanti ad un nuovo successo letterario: “Il codice dello spettacolo.” Buona lettura a tutti.

Sempre dalla prefazione di Federico Moccia:

Aspettare per anni quell’onda del successo per entrare nel magico mondo dello spettacolo…Sergio Fabi c’è riuscito. In un modo tutto suo però, con la sua tranquillità e la sua ironia ma anche con la sua maggiore dote, una grande professionalità.

Sì, Sergio Fabi è sempre presente. Si sposta seguendo la corrente giusta, la serata mondana, la prima del film di successo, la festa con la gente che non può mancare.

Insomma un giovane viaggiatore di talento nel mondo dello spettacolo. Non ha mai perso il senso dell’orientamento, né la bussola né tanto meno la pazienza ed è riuscito ad arrivare negli angoli e nei segreti più oscuri di qualunque set. Insomma è stato un osservatore, un nuovo Chatwin della pellicola, era sempre lì con il suo taccuino che prendeva spunti, che raccoglieva notizie, curiosità, particolarità, che rideva al momento giusto per la battuta giusta, che capiva quando invece non bisognava ridere anche se quel dramma era più divertente della battuta appena ascoltata……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *