DEBORA CAPRIOGLIO A TEATRO CON UNA… BLACK COMEDY

TEATRO VITTORIA – ROMA dal 27 Marzo al 22 Aprile

Scritto da Luca Cirillo

Foto di Tommaso La Pera

BLACK COMEDY di Peter Shaffer – traduzione e adattamento di Attilio Corsini

con VIVIANA TONIOLO STEFANO ALTIERI GIORGIO LUPANO STEFANO MESSINA ANNALISA FAVETTI ROBERTO DELLA CASA

con la partecipazione di DEBORA CAPRIOGLIO

scene: Uberto Bertacca

regia: Attilio Corsin

Buio in sala… e i protagonisti brancolano “nella luce”… “Black Comedy”, in scena al Teatro Vittoria è una commedia spassosa e sorprendente per i numerosi colpi di scena e per l’innovativo gioco di luce che lascia letteralmente al buio il pubblico ad inizio spettacolo per poi illuminarlo quando, nella finzione della storia, gli attori si trovano vittime di un blackout! Un pittore spiantato e la sua fidanzata aspettano la visita del padre di lei, che dovrebbe dare il consenso al matrimonio, e quella di un ricchissimo collezionista tedesco che potrebbe fare la fortuna del giovane artista. Per rendere più accogliente l’appartamento i due hanno “preso in prestito” (senza avvertimento!) dal vicino, un antiquario partito per il week end, mobili, divani e vasi preziosi. Nel buio piombano in casa l’antiquario, una vicina alcolizzata, una vecchia fiamma battagliera che bisogna occultare alla nuova fidanzata e, infine, atteso come Godot, il vero miliardario… I protagonisti Giorgio Lupano e Annalisa Favetti sono strepitosi nel ruolo della smielata coppia di fidanzatini e reggono la scena ottimamente affiancando un veterano del teatro italiano come Stefano Altieri, autoritario padre-militare della Favetti, e la bravissima Viviana Toniolo, vicina di casa con la “passione” per i superalcolici. Stefano Messina è l’altro vicino di pianerottolo, bizzarro, eccentrico e intimamente attratto dal protagonista mentre Roberto della Casa (storico caratterista del cinema italiano) è impeccabile nel doppio ruolo del miliardario collezionista d’arte e di un mite elettricista che si trova immerso, suo malgrado, negli intrighi della vicenda. Ma la vera “luce” è Debora Caprioglio ormai da anni votata anima e corpo al teatro con meritato successo.

Entra a metà spettacolo come un vero e proprio ciclone, un evento destabilizzante e attraente per la vita del povero protagonista. Il personaggio di Clea è tratteggiato dall’attrice veneziana con garbo, sensualità e una massiccia dose di ironia che la rende irresistibile. La regia di Attilio Corsini è curata nei minimi dettagli e numerosi sono i momenti da slapstick nei quali i protagonisti (fingendo di essere al buio) dimostrano di avere anche ottime qualità atletiche. “Black Comedy” è un atto unico che miscela stile e divertimento in un cocktail inebriante.

TEATRO VITTORIA P.zza S.Maria Liberatrice, 8/11 Roma

info: www.teatrovittoria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.