Il QUARTO TIPO di Olatunde Osunsanmi

Rapimenti da parte di alieni. Realtà o fantasie?

Una pellicola molto inquietante sul tema delle cosiddette abductions, vale a dire sui presunti rapimenti compiuti da entità aliene a scapito di alcuni individui terrestri. Che il regista Olatunde Osunsanmi affronta non solo dietro l’mdp, ma anche comparendo nel film nel ruolo di chi vuole confezionare un particolareggiato dossier su questi accadimenti così misteriosi, versi i quali anche l’americana FBI ha rivolto numerosissime investigazioni.

Dunque, una tematica che nel film IL QUARTO TIPO viene affrontata con molta serietà e rispetto per le vittime dei possibili rapimenti compiuti da extraterrestri, al di là del sano scetticismo che, inevitabilmente, accompagnerà ogni spettatore dall’inizio alla fine della proiezione in sala.

Uno scetticismo determinato dal fatto che troppo spesso dai casi di abductions non si ricavano dati empirici, prove certe che tolgano ogni dubbio sulla veridicità di tali avvenimenti. Cosa che, invece, bisogna dirlo, nel film di Osunsanmi si traduce in numerosi, piccoli indizi, anche se relativi ad immagini sgranate e a fonti audio estremamente distorte, entrambe registrate in presa diretta, coinvolgendo le vere vittime dei presunti rapimenti alieni.

Riprese e voci oltremodo scioccanti, che per loro natura consigliamo alla visione di sole persone adulte, evitando accuratamente che ad assisterle siano dei bambini. Una doverosa raccomandazione che nulla toglie al fatto che, come recita l’attrice Milla Jovovich nel prologo del film, si creda o meno alle testimonianze e alle immagini che scorreranno sul grande schermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *