PRINZHORN DANCE SCHOOL

MERCOLEDI 24 MARZO – CIRCOLO DEGLI ARTISTI – ROMA

Circolo Degli Artisti & Fsncps Live Experience presentano PRINZHORN DANCE SCHOOL + Edible Woman

pre-show dj set Lino&Nicola (Fsncps)

porte / botteghino 20:00
concerti 21:00

ingresso : 8 euro + 1,50 euro d.p. / 10 euro al botteghino

@ CIRCOLO DEGLI ARTISTI
Via Casilina Vecchia 42 – Roma
infoline: 06 70305684 info@circoloartisti.it

Circolo Degli Artisti e Fsncps Live Experience presentano l’unica data italiana dei PRINZHORN DANCE SCHOOL, duo di Brighton rivelazione del 2007 uscito per l’etichetta DFA di Lcd Soundsystem. In apertura i marchigiani Edible Woman, che presentano il nuovo lavoro Everywhere At Once (Sleeping Star). Pre-show dj set a cura si Lino&Nicola di Fish’n&Chips.

PRINZHORN DANCE SCHOOL

Tobin Prinz e Suzi Horn, ovvero i Prinzhorn Dance School, hanno registrato e composto il loro primo acclamato album in una stanza all’interno di una cappella in disuso e isolata a fianco dell’autostrada che dà sul cantiere navale di Portsmouth. L’album è stato poi mixato da James Murphy (lcd soundsystem) e Tim Goldsworthy.
Il primo lavoro è un disco primitivo, minimalista ed essenziale, che parte delle pagine più scure e rarefatte del post-punk come Fall e Wire, e vi applica un controllo delle pause, dei silenzi, delle ripetizioni e degli incastri, pari solo a quello degli Shellac.
Tobim e Suzi, registi dei propri videoclip, sono riluttanti a concedere interviste e a farsi fotografare, hanno combattuto con la EMI (che distribuisce la loro etichetta DFA) per avere il proprio disco e materiale promozionale stampato su carta riciclata e sono probabilmente l’unico gruppo al mondo senza una pagina myspace. “The internet is to blame” ha affermato infatti Tobin “Everything is easy access. It’s too convenient. People expect to know everything. But excitement is not about knowing everything”.
Al momento la band sta lavorando al secondo album, di cui però non si hanno ancora notizie dettagliate.

EDIBLE WOMAN

La band nata nel 1999 a Fano (rubando il nome dal titolo di un romanzo della scrittrice canadese Margaret Atwood) come classico power trio strumentale influenzato dal noise chitarristico della scuola di Chicago, si è sviluppata poi su strutture hardcore alla scoperta del post punk più corrotto.
Gli Edible Woman presenteranno in questa occasione il nuovo album Everywhere at Once in uscita a marzo su etichetta Sleeping Star/SELF.
“Everywhere at Once” mischia la schizofrenica versatilità tecnica della band con un’attenzione ancora maggiore alle regole della scrittura pop, spaziando dal groove elettronico alla cavalcata psichedelica, dal pop più delicato al furore hardcore degli esordi.
L’album, testato per la prima volta dal vivo di spalla ai Jesus Lizard nel settembre 2009, è stato registrato da Mattia Coletti (Sedia, Polvere) e Lorenzo Stecconi (Lento) e si propone come un altro passo, il più lungo e coraggioso, nella ridefinizione e reinvenzione del suono di una delle band più promettenti e originali del panorama italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.