DIFENDIAMO LA NOSTRA BELLEZZA DAL FREDDO

Se la pelle è sempre bene nutrirla e proteggerla, è in inverno che più che mai bisogna prendersi cura di quella parte del corpo che ci separa dal mondo e dagli altri. Attenzione particolare alla cute del viso e delle mani, quella più soggetta a irritazioni e fastidi legati al freddo proprio perché a più stretto contatto con l’ambiente. E non solo per una questione estetica antirughe, ma anche e soprattutto par la sua salute, per evitarne l’invecchiamento precoce e la degenerazione cellulare. Ma ecco come fare per proteggerla.

Depurati con la vite
Le terapie anti-tossine migliorano l’attività di tutti gli organi interni e la risposta immunitaria: il tuo alleato depurativo è il macerato glicemico di gemme di Vitis vinifera, estratto dai teneri germogli della vite: ha virtù diuretiche, leggermente lassative e antire umatiche.

Il consiglio: 60 gocce la mattina a digiuno in mezzo bicchiere d’acqua, per 3 mesi (da settembre a novembre).
Le foglie di vite gialle e rosse che trovi nelle vigne sono perfette da sbriciolare nell’acqua del bagno perché sono ricche di carotenoidi e sostante antiossidanti.

I cibi amici dell’inverno

– Castagna: dà tono al sistema nervoso. Consumala bollita o arrostita.

– Zucca: è emolliente e tonifica stomaco e intestino.

– Cavoli: rassodano i muscoli. Mangiali crudi in insalata 2-3 volte alla settimana.

– Uva: è una miniera di vitamine e sostanze antiossidanti. Gusta il frutto o bevine il succo centrifugato, preferibilmente di uva nera.

– Rape: sono ricche di sali minerali che aiutano reni e ossa. Mangiale stufate con un filo d’olio di oliva e un pizzico di senape.

– Barbabietole: rigenerano la struttura ematica. Bevine il succo centrifugato 3-4 volte alla settimana.

Il consiglio. Per tutto l’inverno sostituisci lo zucchero con il malto, che puoi trovare in erboristeria: sono più saporiti e non ingrassano. Quello d’orzo nutre i tessuti cerebrali e migliora la vista, quello di riso protegge le vie respiratorie, quello di mais drena reni e vescica.

Massaggi

Per evitare la secchezza della pelle che in alcuni casi è tipica della stagione invernale, date spazio ai massaggi. Il consiglio è di scegliere olio di sesamo o un altro olio vegetale di base con cui vi trovate bene per i massaggi. Il momento ideale per un massaggio a base di olio è prima del bagno o della doccia. Gli impacchi oleosi e i massaggi del cuoio capelluto sono utili per rafforzare la chioma e per stimolare la circolazione, così da contrastare la classica caduta invernale.

IL PRODOTTO TOP

Per la prima volta nella storia dello Skincare due ingredienti potenti uniti in una crema con il 99,6% di ingredienti di origine naturale .

Al giorno d’oggi 1 donna su 4 ritiene importante che i prodotti per la pelle siano arricchiti in attivi di origine naturale. Questo tema è ancora più sentito dalla generazione delle millennials, il cui 64% ne sottolinea l’importanza nel loro regime di bellezza1. Mentre l’interesse verso i prodotti con attivi naturali è cresciuto fortemente, i consumatori ritengono invece che può essere necessario accettare dei compromessi sull’efficacia quando scelgono di utilizzare creme per il viso con attivi di origine naturale2.

I chimici di Kiehl’s sono oggi lieti di presentare Pure Vitality Skin Renewing Cream, una nuova formula con il 99,6% di ingredienti di origine naturale, che unisce l’efficacia di due celebri ingredienti – il miele neozelandese Manuka e la radice di Ginseng Rosso Coreano. Questa crema innovativa non solo coccola la pelle con una texture ricca e nutriente dall’effetto lenitivo, ma aiuta anche a combattere la perdita di idratazione3 e nel contempo mira alla riduzione dei segni esistenti. Studi cosmetoclinici4 hanno dimostrato un miglioramento della luminosità e del colorito della pelle pari al 41.8% mentre texture e morbidezza hanno subito un incremento del 39.7%.

Per valutare l’innovativa efficacia della nuova formula, i chimici Kiehl’s hanno effettuato un inedito test “Healthy Skin Torture Test”. Nello studio, un gruppo di donne con pelle dall’aspetto sano, di età compresa fra i 20 e i 30 anni è stato sottoposto a valutazione della radiosità, levigatezza e morbidezza della pelle, mentre un secondo gruppo di donne con pelle invecchiata, di età compresa tra i 35 e i 49 anni (trattate con Pure Vitality), sono state valutate secondo gli stessi standard prima e dopo l’utilizzo della nuova formula di Kiehl’s.

Dopo 8 settimane di utilizzo di Pure Vitality Skin Renewing Cream, il gruppo con pelle invecchiata ha dimostrato risultati pari5 o superiori6 a quelli del gruppo con pelle dall’aspetto sano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.