Parigi prima della classe in ecologia

LA CAPITALE FRANCESE HA FATTO DELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI UNA DELLE SUE NUMEROSE BANDIERE. E HA DECISO DI METTERE AL BANDO I MOTORI DIESEL ENTRO IL 2024, E QUELLI A BENZINA ENTRO IL 2030

Un rapporto commissionato dal sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, immagina una profonda transizione ecologica della città. Che si può completare entro il 2050. È la città che ha ospitato la Cop 21 del 2015, dando il nome all’Accordo mondiale sul clima.
Che ha deciso di mettere al bando i motori diesel entro il 2024, e quelli a benzina entro il 2030. Che si è vista assegnare i Giochi Olimpici del 2024 grazie a un progetto imperniato sull’ecologia. Che ha deciso di raddoppiare l’estensione delle piste ciclabili sul proprio territorio, portandola a 1.400 chilometri. Che ha l’illuminazione stradale al 100% rinnovabile. E che, grazie all’impegno del suo sindaco guida da anni il C40, rete costituita da più di 80 grandi città in tutto il mondo impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici. (Lifegate.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.