PREMIO PUCCINI 2019 AL SOPRANO DONATA D’ANNUNZIO LOMBARDI

0
20
fb-share-icon20

Il Premio sarà consegnato dal Sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro e dal Presidente della Fondazione Maria Laura Simonetti il prossimo 22 dicembre.

Uno speciale riconoscimento sarà assegnato anche a Emily Zamourka la senza tetto immortalata nella metropolitana di Los Angeles mentre canta “Oh mio babbino caro” dall’opera di Giacomo Puccini “Gianni Schicchi”. 

A condurre la serata Buon Compleanno Maestro! il giornalista Nino Graziano.

Sarà il soprano Donata D’annunzio Lombardi a ricevere domenica 22 dicembre nell’anniversario della nascita del Maestro il XLVII PREMIO PUCCINI, il riconoscimento che la Città di Viareggio e la Fondazione Festival Pucciniano attribuiscono, ogni anno, a interpreti del mondo dell’opera che nella propria carriera hanno scritto memorabili interpretazioni dei capolavori di Giacomo Puccini. 

Donata D’annunzio Lombardi una delle interpreti pucciniane più interessanti, artista come poche capace di credere fino in fondo al personaggio che interpreta, riceverà l’ambita statuetta domenica 22 dicembre ore17.30 (Auditorium Enrico Caruso del Gran Teatro Giacomo Puccini INGRESSO LIBERO) nel corso di un pomeriggio musicale condotto dal giornalista Nino Graziano. 

Donata D’Annunzio Lombardi per le sue doti vocali e attoriali è oggi riconosciuta come una delle principali interpreti delle “eroine pucciniane” vera e propria beniamina 

del pubblico del Festival Puccini ha calcato numerose volte il palcoscenico del Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago dove ha debuttato anche alcuni ruoli tra cui Suor Angelica, Liù, Mimì. Tra le sue ultime indimenticabili interpretazioni quella di Suor Angelica lo scorso settembre nel Chiostro del Sacro Convento di Assisi. 

“Donata D’Annunzio Lombardi è apprezzata per la sua espressività, per la bellezza del fraseggio, per la duttilità e la varietà della gamma di colori della voce e, soprattutto, per la capacità di penetrare profondamente la psicologia del personaggio, rendendo, per coì dire, “trasparente” l’artista, fondendosi entrambi in una simbiosi narrativa e musicale”. 

Nel corso della serata sarà attribuito uno speciale riconoscimento anche a Emily Zamourka la donna americana di origini russe che un giorno in metropolitana per sbarcare il lunario si è messa a cantare una delle più celebri arie di Giacomo Puccini, “O mio babbino caro”. Incantato dalla sua interpretazione un agente di polizia che si trovava lì per caso ha deciso di filmare e postare il video su Facebook. In poche ore il video (pubblicato il 27 settembre) è diventato virale. Grazie al poliziotto la vita di Emily soprannominata la “Subway Soprano” è cambiata e sebbene non abbia ancora deciso cosa fare nella vita ha già riavuto dal dipartimento di polizia della metropoli californiana quel violino che le era stato distrutto da un teppista e canta in eventi pubblici. Il riconoscimento della Città di Viareggio e della Fondazione Festival Pucciniano si sostanza in un invito a visitare la Terra di Puccini ed essere ospite la prossima estate al Festival Puccini. 

Durante la serata Buon Compleanno Maestro non mancheranno le sorprese! Mentre si segnalano le performance della Compagnia di Balletto Emox che si esibirà in una danza sulle note di Puccini e il pianista e compositore toscano Sandro Ivo Bartoli che eseguirà l’integrale al pianoforte delle composizioni di Puccini. 

Una serata da non perdere ad ingresso libero che terminerà con un Brindisi augurale.

0
20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *